Da mafia capitale a mafia regionale. Ecco le intercettazioni mai pubblicate!

lombardi-anteprima-m5slazio-vincenzi-mafiaregionale
 

Oggi sono andata in Regione Lazio perché nel silenzio più assoluto si sta passando da Mafia Capitale a Mafia Regionale.

Il PD ha nominato Presidente della Commissione Bilancio del Lazio, quella già gloriosamente presieduta da Batman Fiorito, l’ex capogruppo Marco Vincenzi, dimessosi da capogruppo PD proprio a seguito della pubblicazione da parte del quotidiano la Repubblica di alcune foto, in cui si scambiava pizzini con Buzzi, il boss di Mafia Capitale.

Il Nome di Vincenzi risulta tra l’altro nell’informativa dei Ros relativa all’inchiesta mafia capitale come persona sottoposta ad indagini e i dialoghi tra Vincenzi e Buzzi sono stati oggetto di numerose intercettazioni, da cui emerge che proprio grazie all’intervento di Vincenzi la Regione Lazio avrebbe stanziato 600.000 euro, che unitamente al 1.2 milioni stanziati grazie a Gramazio, sarebbero dovuti andare a rimpinguare le casse di Buzzi.

All’udienza del 26 gennaio 2016 del Processo Mafia Capitale, il Capitano dei Ros Federica Carletti, uno degli investigatori che ha condotto le indagini, ha spiegato minuziosamente l’iter amministrativo posto in essere dalla Regione Lazio, durante l’amministrazione Zingaretti, per poter far arrivare questo milione e otto nelle casse di Buzzi.

Il Capitano Carletti si sofferma in particolare su due emendamenti presentati da Vincenzi, trovati proprio dal Movimento 5 Stelle Lazio , che avrebbero permesso alla Regione di finanziare direttamente i Municipi di Roma Capitale, bypassando il Comune, e permettendo cosi, tramite le connessioni illecite di Buzzi, di far aggiudicare allo stesso risorse pubbliche tramite bandi pilotati dai “municipi amici”.

Questi emendamenti sono stati discussi da Vincenzi e approvati in data 17 giugno 2014, appena 10 giorni dopo alcune intercettazioni in cui Buzzi, parlando con lo stesso Vincenzi, esprime la volontà di sostenere la campagna elettorale del candidato sindaco di Tivoli del PD, Emanuela Chioccia, invitando i propri dipendenti di Tivoli a votare per la stessa e inviando anche un bonifico al comitato elettorale, con tanto di ringraziamenti da parte di Vincenzi.

Il capitano Carletti descrive quindi le procedure amministrative poste in essere dalla Regione Lazio per liquidare le somme che grazie agli emendamenti di Vincenzi potevano confluire direttamente ai “municipi”, evidenziando che detta procedura è stata però bloccata dalla Regione Lazio a seguito dei primi arresti di Mafia Capitale, avvenuti il 2 dicembre 2014.

Questi fatti sono anche riportati nella relazione su Ostia depositata dal M5S alla commissione antimafia.

ECCO LE INTERCETTAZIONI MAI PUBBLICATE TRA VINCENZI (PD) E SALVATORE BUZZI!

le-carte

Noi non arretriamo di un centimetro perché proprio in questi giorni abbiamo scoperto un’intercettazione dei Ros mai pubblicata dai giornali che prova uno scambio politico-elettorale tra Vincenzi e il boss delle cooperative rosse Salvatore Buzzi, intercettazione di cui si è parlato proprio pochi giorni fa nel processo Mafia Capitale.

Nell’immagine potete leggere gli accordi tra l’ex capogruppo Pd e uomo di Zingaretti e l’accoppiata criminale Buzzi-Carminati. Erano i primi di giugno e solo due settimane dopo lo stesso Vincenzi avrebbe presentato degli emendamenti per favorire il sodalizio.

Inoltre, nella seguènte foto: Vincenzi (Pd) e Buzzi che si scambiano “effusioni”. Mentre oggi Il PD di Zingaretti nomina  Vincenzi Presidente della Commissione Bilancio del Lazio. Adesso venga a spiegarlo in Antimafia!

vincenzi-buzzi

Infine,  i nostri consiglieri del MoVimento 5 Stelle Lazio in Regione Lazio non parteciperanno ai lavori di tutte le commissioni, chiediamo che Vincenzi si dimetta subito dal suo nuovo incarico alla presidenza della Commissione Bilancio e mi appello alla Commissione Antimafia del Parlamento affinché chiami in audizione Vincenzi per fare piena luce sulla vicenda e il presidente Zingaretti per spiegarci Mafia Regionale.

E’ Mafia Regionale! #VincenziDimettiti

Devid Porrello Portavoce M5S Lazio Apprendo da una nota stampa che Marco Vincenzi avrebbe intenzione di querelarci per quanto riferito in aula questa mattina poco prima di annunciare il nostro abbandono dai lavori di tutte le commissioni dopo la provocazione della sua nomina a presidente della commissione bilancio. Vincenzi ha tutto il diritto di difendersi però gli ricordo che quanto da noi affermato corrisponde alla deposizione del capitano dei Ros, rilasciata pochi giorni fa nell’aula bunker del processo Mafia Capitale nonché a documenti ed intercettazioni dell’inchiesta. #VincenziDimettiti

Pubblicato da Movimento 5 Stelle Lazio su Mercoledì 10 febbraio 2016

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Close
Grazie del vostro supporto...
Mettiti in Movimento, condividi sui tuoi Socials...