Follow the money, leggi il bilancio Enasarco e….

 

“Follow the money”, dicono gli americani: ovvero “segui il denaro” e troverai come da investimenti rischiosi con i soldi dei contributi pensionistici gli enti previdenziali privatizzati siano arrivati a cercare di ripianare i buchi dei loro bilanci sulla pelle degli inquilini delle loro case…

NOTA STAMPA

 ENASARCO, M5S CAMERA: MOSTRO CON CORPO PUBBLICO E TESTA PRIVATA, SPERPERI A FAVORE DEI SOLITI NOTI

ROMA, 19 novembre 2013 – “Mostri mitologici come l’Enasarco, cassa previdenziale con il corpo di un ente pubblico e la testa di un soggetto privato, rappresentano la metafora di un Paese in cui i beni di tutti vanno a vantaggio di pochi, molto spesso noti e con i numeri di cellulare giusti”. Lo dicono i deputati del M5S in merito alla mozione sulle dismissioni immobiliari degli enti previdenziali discussa oggi alla Camera.

In particolare, Roberta Lombardi, prima firmataria, denuncia: “Si sta facendo un uso scandaloso del patrimonio di questi soggetti per andare a colmare i buchi nei bilanci causati da gestioni finanziarie spesso allegre e prive di ogni controllo. Negli anni scorsi, ad esempio, l’Enasarco avrebbe fatto ricorso a rischiosissimi investimenti per un ammontare di circa 1,5 miliardi di euro. Di essi, ben 780 milioni sono finiti nel fondo Anthracite delle Isole Cayman, garantito da Lehman Brothers”.
“Dall’altra parte – proseguono i deputati – nel 2011 Enasarco ha iniziato a vendere il proprio patrimonio immobiliare senza regole, a valori di mercato correnti, se non superiori, soprattutto considerando lo stato fatiscente degli asset. Inoltre, ha praticato rinnovi contrattuali di affitto aumentati fino al 300%, con conseguenti rischi di sfratto per gli inquilini, che non possono sostenere costi di locazione o di acquisto di tale portata”.
I 5 Stelle poi aggiungono: “In un momento di vacche magre per il mercato immobiliare, gli enti previdenziali puntano a coprire i buchi finanziari conferendo il proprio real estate a fondi e Sgr delle banche, realtà societarie che spesso sono solo scatole vuote e accondiscendenti rispetto all’obiettivo di mettere a bilancio delle iper-valutazioni fittizie”.
I deputati si chiedono infine: “Fino a quando le banche potranno accollarsi questi asset? E che succederà quando non lo faranno più? I bilanci delle casse privatizzate entreranno in crisi? C’è un rischio per le pensioni degli iscritti? E chi ci pensa agli inquilini sbattuti fuori di casa senza alcun diritto? Cosa hanno fatto Consob e ministeri competenti quando si trattava di sorvegliare? Speriamo che il governo si dia finalmente una mossa”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Close
Grazie del vostro supporto...
Mettiti in Movimento, condividi sui tuoi Socials...