Gambacciani: Sostituito l’uomo della “Previdenza”

 

Qualche chiarimento, è una nota tecnica, ma vi prego seguitela, perché mostra cosa facciamo per voi…

La Direzione Generale per le politiche previdenziali e assicurative è l’organo all’interno del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ha il compito di vigilare sulle NOSTRE PENSIONI attuali e future.

In particolare, le funzioni di quest’organo, vengono meglio definite con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 121 del 14 febbraio 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 196 del 25 agosto 2014 ed in vigore dal 9 settembre 2014. Tale Decreto, riorganizza nel Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, proprio gli enti privati di previdenza obbligatoria, sinora definiti nei precedenti decreti legislativi 30 giugno 1994, n. 509, e 10 febbraio 1996, n. 103.

Quali, quindi, le sue attività previste?

  1. vigilanza, indirizzo e coordinamento per l’applicazione della normativa previdenziale e assistenziale;
  2. vigilanza giuridico-amministrativa ed economico-finanziaria, d’intesa con la COVIP;
  3. esame e verifica dei relativi piani di impiego delle disponibilità finanziarie; approvazione delle relative delibere;
  4. esame degli statuti e dei regolamenti: previdenziali, assistenziali, elettorali, di amministrazione e di contabilità; approvazione delle relative delibere;
  5. analisi dei bilanci tecnici per la verifica della sostenibilità delle gestioni e dell’adeguatezza delle prestazioni previdenziali;
  6. controllo sull’attività di investimento delle risorse finanziarie e sulla composizione del patrimonio, in collaborazione con la COVIP;

Già prima di quest’ultimo Decreto, perciò, esisteva tale organo all’interno del Ministero con le stesse funzionalità, il cui responsabile era il Dott. Edoardo Gambacciani, che ricorderete essere stato oggetto di un’interrogazione a risposta scritta sulla sua relazione di parentela con un avvocato (“il fratello”) che lavorava in uno studio che assisteva, e assiste ancor oggi, l’Enasarco.

Nell’ultima interpellanza urgente discussa il 18 Luglio 2014 il Governo, nella sua risposta, ci forniva alcune precisazioni su vari uffici dei ministeri, riporto testuale: ”…Infine, vorrei specificare all’onorevole Lombardi che le interpellanze urgenti, così come tutti gli atti di sindacato ispettivo, vedono una risposta, non da parte dei singoli funzionari, ma da parte di tutto il Governo, a prescindere dalle deleghe che ha il sottosegretario che viene in quest’Aula a rispondere doverosamente ai parlamentari. Per l’istruttoria, il Governo si avvale degli uffici competenti e gli uffici competenti sono composti da funzionari e dirigenti sulla cui autonomia e rigore nello svolgimento delle proprie funzioni, anche nel caso specifico di questa interpellanza, il Governo non ha alcun rilievo da fare.

A questo punto il dubbio sorge spontaneo, come mai è stato sostituito il ​Direttore Generale delle politiche previdenziali ed assicurative ??

Interrogazione Gambacciani: avevamo ragione!

One thought on “Gambacciani: Sostituito l’uomo della “Previdenza””

  1. ANTO scrive:

    ..a pensar male si fa peccato!!!…ma spesso ci si azzecca!!!

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Close
Grazie del vostro supporto...
Mettiti in Movimento, condividi sui tuoi Socials...