Ieri era un buon giorno per tacere…

 

Che tristezza per il paese che debbano finire così i giorni di Giorgio Napolitano: accecato dall’odio verso l’unica forza politica che non può maneggiare come un burattino oppure, troppo stordito per seguire gli accadimenti reali, si fida di cattivi consiglieri che non gli raccontano cosa succede davvero fuori dal Quirinale.

Ieri ha monitato, in occasione della festa della donna ed ha perso una buona occasione per tacere. Invece di tuonare contro una politica moralmente ed eticamente sterilizzata da anni di berlusconismo ed antiberlusconismo di facciata che tra le varie cose ha desertificato dai valori il nostro paese e trasformato la donna in un pezzo di carne da esibire, se l’è presa con il M5S: “Il sessismo se da volgare battuta da bar sale nelle sfere politiche, se si esprime in Parlamento, se usando blog e siti si diffonde legittimato da fonti autorevoli, diventa un virus duro da estirpare”.

E lo schiaffone dato in aula in pieno volto alla mia collega Loredana Lupo, trasmesso in tutto il mondo e per la quale stiamo ancora aspettando la solidarietà di quell’ipocrita della Boldrini ed una parola di condanna da parte del molto poco onorevole Giorgio Napolitano? Vale tanto meno delle parole un po’ sboccate del mio collega Massimo De Rosa che ha immediatamente dopo chiesto scusa e spiegato di aver avuto un momento di nervosismo dopo giorni di provocazioni e che invece vengono richiamate ovunque come . E soprattutto vale tanto meno perchè è un deputato del 5 Stelle?

Pensate cosa sarebbe successo se un mio collega grillino avesse dato non dico uno schiaffo volontario come nel caso di Loredana, ma magari dato una spinta nella concitazione di quei momenti ad una collega in un partito.

Penso che, se pur non previsto da prassi e regolamenti, gli avrebbero inflitto una punizione esemplare. Oltre a levarsi per giorni e settimane alte le lamentazioni sui terribili, eversivi ed anche potenziali stupratori 5 stelle.

Per il picchiatore Dambruoso, invece, miseri 15 giorni e di fronte alle rimostranze delle mie colleghe che l’altro giorno se lo sono trovato accanto in aula, quella finta della Boldrini ha semplicemente detto di capirle, ma che aveva già inflitto il massimo della sanzione (15 gg mentre al mio collega Di Battista 25 in tutto, questa falsa).

Continua l’opera di distruzione di credibilità delle Istituzioni da parte dei soggetti che le stanno occupando. Quanto reggerà ancora questo stato con questa gente a demolirne ogni parvenza di dignità agli occhi dei cittadini?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Close
Grazie del vostro supporto...
Mettiti in Movimento, condividi sui tuoi Socials...