M5S da Mafia Capitale a Mafia Regionale, Noi lo avevamo già detto!

zingaretti_marino_mafiacapittale_mafiaregionale
 

M5S Da Mafia Capitale a Mafia Regionale, Noi lo avevamo già detto!

Da #mafiacapitale a #mafiaregionale….M5S lo ha denunciato mesi fa: Nicola Zingaretti nulla da dichiarare sui 16 milioni di euro sottratti alle imprese per essere affidati direttamente alla “galassia Buzzi”?

Oggi è uscito un articolo sul fattoquotidiano.it che pubblica l’informativa che abbiamo consegnato qualche giorno fa al Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro in cui ripercorravamo passo passo le intercettazioni più note uscite sui giornali abbinandole agli atti ufficiali dell’amministrazione Marino che tramutavano in realtà i desiderata del duo Buzzi&Carminati.

Lo scopo è dimostrare incontrovertibilmente, e questa informativa è un primo passo, il legame indissolubile tra l’amministrazione capitolina sotto questo Sindaco e la Cupola di Mafia Capitale per rendere palese anche al prudente Prefetto e la circospetta Commissione la inevitabilità di procedere allo scioglimento del Comune di Roma.

Aspettarsi un gesto di amore verso questa città e di responsabilità da parte di un Sindaco che bene che vada non si è reso conto di quello che gli succedeva sotto il naso, è troppo da Marino.

Marino che non capisce che l’unica cosa che abbia un senso per questa città in questo suo mandato sarebbero le sue dimissioni.

Ma l’informativa che abbiamo consegnato punta ancora più in alto, per arrivare al cuore della Regione: collega un funzionario messo alla guida dei servizi sociali regionali da Nicola Zingaretti, il Presidente di Regione, a Mafia Capitale passando per il Comune di Roma. Guido Magrini, questo il nome del dirigente, con atto dirigenziale proprio, assegnava a Roma Capitale più di 7 milioni di euro (prelevandoli da un fondo riservato al sostegno alle imprese) che sommati agli altri che la Giunta Zingaretti aveva già trovato portava a 16,5 milioni di euro i soldi per la cosidetta emergenza abitativa.

E a Roma Capitale, per essere sicura che detti soldini arrivassero nella disponibilità del duo Buzzi&Carminati, la Giunta Marino nel maggio 2014 affidava queste risorse non all’assessore competente, inviso alla cupola, ma a Daniele Ozzimo, loro amico, ad oggi indagato per corruzione aggravata, all’epoca assessore al Patrimonio.

Plastica dimostrazione di come la compiacente amministrazione Marino si pieghi alle necessità di Mafia Capitale.

_CARTELLO_MARINO_BUZZI_ZINGARETTI_

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Close
Grazie del vostro supporto...
Mettiti in Movimento, condividi sui tuoi Socials...