POLETTI si dimette… ancora sul CNS LegaCoop di Buzzi…

 

Poletti si dimette… si deve dimettere perché noi vogliamo sapere chi sia il vero “Mastro di Chiavi” della Mafia romana…

Ieri, Vi ho raccontato, nella mia ultima nota sulle prossime dimissioni del Ministro Poletti, che il nostro caro “Mastro di Chiavi”, Salvatore Buzzi, già condannato per omicidio, 34 coltellate ed assegni falsi, riabilitato e graziato, ed oggi indagato perché protagonista della Mafia Capitale, era nel Consiglio di Sorveglianza del Cns, fra le associate del quale ci sono anche le due cooperative al cuore delle Matrioske Buzziane… le 29 Giugno…

Oggi, credo sia necessario aggiungervi qualche altro particolare su questo rapporto che giunge al cuore del potere della LegaCoop Nazionale prima presieduta dall’attuale Ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Da dove partiamo? Partiamo dalla definizione, cosa è il CNS? Leggo sul sito: Il CNS, come player strategico di cooperative Associate, qualificate e socialmente responsabili che operano nel mercato dei servizi e del Facility; partner dei clienti, al servizio delle persone e delle comunità, in sintonia con l’ambiente…  e successivamente: …offrire servizi innovativi per i bisogni evoluti delle comunità, operando da protagonisti in modo creativo, per lo sviluppo sostenibile…

In sintonia con l’ambiente? Al servizio delle persone e delle comunità? Protagonisti in modo creativo, per lo sviluppo sostenibile?

Ma… ma avete letto cosa scrivono? Sembra basato sulle materie e sugli argomenti di cui Buzzi, il nostro caro “Mastro di Chiavi”, è molto esperto, tanto, al punto da rendersi protagonista come acquirente, attraverso il sistema di Matrioske societarie che vi ho descritto nelle due precedenti puntate, della base di uno dei più grandi Campi Nomadi di Roma, molto ben sedimentato all’interno di un Parco Naturale della capitale, quello di Decima Malafede…. un parco che è ancora li, gestito dalle sue società, a dispetto di tutti i protettori della “sintonia dell’ambiente”, e con un ordine di rinnovo che viene firmato crossover fra le forze politiche, ultima la Polverini…

Un’altra cosa è certa, vero, Buzzi è decisamente un uomo creativo… su un totale di 640 milioni di Euro di fatturato del CNS, distribuito su 140 cooperative attive in tutta Italia, ben 11 milioni sono fatti con le due cooperative madri della Galassia del “Mastro di Chiavi“, la “29 GIUGNO Cooperativa Sociale a.r.l. Onlus” e la “29 GIUGNO SERVIZI Soc. Coop.va di Prod. e Lav.“… media perfetta… wow!
Ad onor del vero, oggi, ci è stato riferito da una responsabile del CNS, che tutti i lavori in corso ed affidati alle “29 Giugno” sono stati revocati in tronco e senza appello… ci mancava pure, ma volete scommettere che fra poco si parlerà, giustamente, dei lavoratori/soci restati, incolpevolmente sino a prova contraria, senza lavoro?
Il CNS è gestito con un sistema Dualistico all’anglosassone, fra i pochi in Italia, da due consigli direttivi, quindi, uno di Gestione ed uno di Sorveglianza. Il primo gestisce, ed è composto da dipendenti, ed il secondo stabilisce le Linee Strategiche di movimento del gruppo di cooperative, ed è elettivo a maggioranza. Buzzi è nel “Sorveglianza” come detto… Linee Strategiche e Creative… beh, mi sembra giusto, ed a voi?
Il “Mastro di Chiavi” Buzzi, è nel Consiglio e vi rimarrà sino al prossimo Sabato, dove, con un’assemblea convocata in fretta e furia dal Presidente Paterlini, ma ritualmente per evitare ricorsi, verrà decisa ed effettuata con effetto immediato, la sua decadenza dalle cariche interne al CNS… occhio, deve essere buttato fuori a maggioranza… vedremo…

…E volete davvero convincermi che il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, dal 2000 Vicepresidente di LegaCoop Nazionale, dal 2002 Presidente di LegaCoop Nazionale, e dal Febbraio 2013, Presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, non ne sapesse proprio nulla?
Per il momento è sparito dalle scene mediatiche, l’avete notato? Prima era quasi peggio di Renzi, altro Prezzemolino, ed oggi?

Memo: chiamare “Chi l’ha visto“, loro sono bravi…

LEGGETE LE PRIME DUE PUNTATE:

Ministro POLETTI: le sue Dimissioni, prima puntata…

Le Dimissioni di POLETTI, seconda puntata…

Fonti? Bio del Ministro Poletti dalla Wiki

Mafia capitale, le stranezze nel bilancio da record della coop 29 giugno

Saviano: Ministro Poletti, ci spieghi quella cena

Announo, Travaglio: “Il caso del ministro Poletti? Un monumentale conflitto di interessi”

CNS è un’impresa moderna


Stiamo preparando la nuova Newsletter, vuoi lasciarci la tua Mail?
Per favore però, questo non è lo spazio per i commenti che invece hanno un loro spazio apposito.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

5 thoughts on “POLETTI si dimette… ancora sul CNS LegaCoop di Buzzi…”

  1. claudia spagnuolo scrive:

    Ogni commento e’ inutile posso solo dire che sono schifata e che un mondo cosi’ mi lascia solamente disgustata , ma mi chiedo come si possa cambiare una cosa che e’ totalmente corrotta!

     
  2. Pasquale scrive:

    Siamo governati da un sistema corrotto a tutti i livelli come può un sistema simile combattere se stesso? L’unica speranza è il M5S non vedo altre vie d’uscita.

     
  3. paolo scrive:

    Ogni commento e’ inutile posso solo dire che sono schifata e che un mondo cosi’ mi lascia solamente disgustata , ma mi chiedo come si possa cambiare una cosa che e’ totalmente corrotta!

    mi sono permesso di fare copia incolla,perche’ a questo commento non c’e’ da aggiungere niente piuu’ e’ completo,grazie Claudia

     
  4. Roberto scrive:

    Roberta, sono solo felice se Poletti sparisce, ma ricorda che CNS sta per Consorzio Nazionale Servizi

     
    1. alessandro scrive:

      Embé??? Ma non hai letto proprio nulla dei tre articoli e dei vari link delle fonti? Ma che commenti a fare, solo per farti vedere?

       

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Close
Grazie del vostro supporto...
Mettiti in Movimento, condividi sui tuoi Socials...